Juventus-Siena 3-0 - Robur Siena - A.C. Siena calcio World Fan Club Robur 1904

Vai ai contenuti

Menu principale:

Juventus-Siena 3-0

Stagioni > 2004-2005 > Ritorno

www.sienanews.it
CALCIO - Sconfitta pesante del Siena a Torino con la Juve
Finisce 3 a 0. Doppietta di Del Piero
Sconfitta pesante quella del Siena allo Stadio Delle Alpi per tre reti a zero. Al 35' del primo tempo, proprio quando il Siena stava offrendo un buon gioco, arriva il tocco di classe di Del Piero, che porta in vantaggio la Juve segnando di tacco e approfittando dell'errore di Colonnese. Al 50' raddoppio dei padroni di casa con Emerson che sfrutta di testa un pasticcio della difesa senese. Il rigore concesso alla Juve per fallo di Taddei su Emerson e trasformato da Del Piero mette il sigillo.
www.gazzetta.it
Del Piero super, Siena travolto
In attesa del derby di Milano, la Juve batte i toscani 3-0. Capolavoro di tacco di Ale, che poi segna su rigore il terzo gol. Raddoppio di Emerson.
TORINO, 27 febbraio 2005 - Domenica magica per la Juve. In attesa del derby milanese, i bianconeri si scrollano di dosso il Milan risolvendo come d'incanto, almeno per un pomeriggio, tutti i loro problemi. La squadra di Capello ritrova con facilità la via del gol e ne segna addirittura tre, cosa non così frequente in questa stagione. In difesa, dopo Madrid messa in qualche modo sul banco degli imputati dal tecnico friulano, ha contenuto senza sbavature le per la verità non numerosissime apparizioni in attacco della squadra toscana.
Ma soprattutto Capello ha ritrovato un Del Piero straordinario, degno di quello dei tempi d'oro. Lo splendido gol di tacco che ha sbloccato il risultato al 35' del primo tempo, su cross di Zalayeta, è stato solo la ciliegina su una torta fatta di dribbling, passaggi e conclusioni d'altissima scuola. In un pomeriggio in cui, per una volta, ha latitato il talento di Ibrahimovic, è stato Ale a illuminare il Delle Alpi, ben coadiuvato dagli ottimi Zambrotta e Zalayeta.
Nel complesso il tridente ha funzionato, con un gran movimento dei tre attaccanti, continue discese sulle fasce e numerosi tiri da fuori dei centrocampisti, Blasi su tutti. Successo nel complesso senza ombre, anche se fino all'1-0 il netto predominio juventino aveva prodotto ben poco: solo qualche tiro da fuori con Manninger pressocché inoperoso. Anzi, le occasioni migliori le aveva avute proprio il Siena con Flo (diagonale di poco fuori) e Chiesa (girata sbagliata solo davanti a Buffon). Poi il tacco di Del Piero ha letteralmente spento la squadra di De Canio, fino a quel momento ordinatissima e ben disposta in campo. La mezza papera di Manninger sull'incornata di Emerson al 5' della ripresa poi chiudeva definitivamente la gara.
www.kataweb.it
Super Del Piero rilancia la Juve
Capello: ''Fa vincere e divertire''
Equilibrio per 30 minuti con il Siena, poi il capitano pesca la giocata vincente (gol con colpo di tacco) e per i bianconeri di Torino tutto diventa più facile. Nella ripresa Emerson e ancora Alex (su rigore) arrotondano il risultato conquistando i tre punti che, in attesa del derby, riportano a 3 le lunghezze di vantaggio sul Milan
Del Piero: ''I miei gol pesanti''
di Nicola Apicella
JUVENTUS-SIENA 3-0: LA DIRETTA
Capello: ''Del Piero fa divertire e vincere''
TORINO - A Messina aveva dato segni di vita importanti. Eccolo, si diceva. Contro il Siena ha dimostrato di essere tornato. Non sarà più quello di una volta, perchè gli anni e le stagioni passano per tutti. Ma Alex Del Piero resta un campione. Con la c maiuscola. Il rilancio della Juve, dopo il mezzo passo falso di Messina, porta la sua firma. Quella del capitano. Un gol stupendo, un colpo di tacco sotto misura, a sbloccare una gara che stava diventando più ostica del previsto, un altro su rigore a chiudere il match. Doppietta, come nella gara di andata. Il Siena si conferma una delle vittime preferite di Del Piero, che ai toscani ha segnato ben sette volte.
De Canio incassa la prima sconfitta sotto la sua gestione dopo sette risultati utili consecutivi. Ma per trenta minuti, i primi trenta, il Siena non demerita e torna a casa con un ko anche troppo pesante per quanto fatto vedere in campo.
Capello all'inizio insiste con il tridente, che contro l'Udinese aveva funzionato bene producendo gol e tre punti. Del Piero svaria per tutto il fronte d'attacco, Ibra e Zalayeta devono fare i conti con Colonnese e Portanova. C'è Tudor, l'ex di turno, a chiudere le prime iniziative dei bianconeri di casa.
De Canio non si tira indietro, mette in campo una squadra accorta, con Alberto che raramente può proporsi sulla sua fascia perchè Zambrotta a sinistra macina chilometri in quantità e Falsini che dall'altra parte deve preoccuparsi di tenere a bada Camoranesi. Ma il Siena non disdegna di farsi vedere dalle parti di Buffon, con Flo (destro a lato) e Taddei (destro dalla distanza bloccato dal portiere della Juve).
Servirebbe la giocata di un singolo per sbloccare il match. E puntuale arriva. E' il minuto 35 quando Zalayeta lascia sul posto Colonnese, entra in area e mette al centro dove Del Piero anticipa Tudor e di tacco batte Manninger. Chapeaux. Da quel momento in avanti la partita non ha più storia. Il Siena esce di scena e in campo c'è solo la Juve. Del Piero è ispiratissimo, danza sul pallone e prova a mandare in gol Ibrahimovic. Ma lo svedese non è in giornata.
La ripresa si apre con il raddoppio di Emerson (colpo di testa su azione d'angolo), un gol che toglie al Siena anche le ultime speranze di rimonta. Collina si conferma ineccepibile su certe regole (trattenute in area) e assegna il rigore che Del Piero (minuto 18) trasforma per il 3-0. Con mezz'ora d'anticipo la Juve inizia a fare il tifo per l'Inter. Per ora è tornata da sola al comando.
Juventus-Siena 3-0 (1-0)
Juventus (4-3-3): Buffon 6, Zebina 6, Thuram 6.5, Cannavaro 6.5, Zambrotta 6.5, Camoranesi 6 (42' st Ferrara sv), Emerson 6.5 (31' st Tacchinardi 6), Blasi 6, Zalayeta 6.5, Ibrahimovic 5 (21' st Olivera 5.5), Del Piero 7,5. All. Capello 6
Siena (3-5-2): Manninger 5.5, Portanova 6, Tudor 6, Colonnese 5, Alberto 6 (27' st Foglio 6), Taddei 5, D'Aversa 5.5 (12' st Cozza 6), Vergassola 6, Falsini 5, Chiesa 5 (27' st Maccarone 6), Flo 6. All. De Canio 6
Arbitro: Collina 6.5
Reti: nel pt 34' Del Piero, 4' st Emerson, 17' st Del Piero (rigore)
Angoli 5-4 per la Juventus
Recupero: 0 e 2'
Ammoniti: Alberto, Olivera, per gioco scorretto
Note: giornata gelida, stadio semivuoto anche a causa della giornata ecologica.
www.yahoo.it
, Del Piero fa divertire
Dom 27 Feb, 5:40 PM
(ANSA) - ROMA, 27 FEB - Bravo Del Piero: il complimento arriva da Fabio Capello, dopo la doppietta al Siena e una grande prestazione del fantasista. 'Questo Del Piero fa divertire e vincere - spiega il tecnico -. Non so se star fuori abbia spinto Del Piero a reagire: la verita' e' che per un lungo periodo Alessandro non e' riuscito ad allenarsi bene, e dunque non era al massimo. Ora e' tornato alle sue condizioni, e in campo si vede. Se verra' a ringraziarmi? Di certo non lo diro', sono cose personali'
Serie A: Juventus-Siena 3-0
Dom 27 Feb, 5:48 PM
Vittoria netta della Juventus che supera il Siena con un rotondo 3-0. I padroni di casa partono nettamente favoriti, ma è proprio nelle partite che paiono più scontate che si nascondono le insidie maggiori. Il Siena di De Canio è una squadra nuova rispetto alla formazione spenta di inizio campionato. Difesa più solida con Colonnese, Tudor e Alberto, centrocampo impreziosito dal recupero di Taddei e attacco pericoloso con un Flo in forma affiancato da Chiesa, giocatore di classe indiscussa. Capello si conferma nemico del turnover e schiera i soliti noti. Senza Nedved e Trezeguet, il tecnico friulano opta per il tridente Del Piero-Ibrahimovic-Zalayeta.
Prima frazione giocata su ritmi non elevati con la Juventus a fare gioco, ma trovando raramente lo spazio per qualche giocata pericolosa. Il primo brivido lo provoca Zambrotta dopo un quarto d’ora con un diagonale che finisce fuori di poco. Ibrahimovic non brilla, Del Piero sembra in giornata, ma la difesa lo contiene bene, Zalayeta non incide, per la Juventus non è facile arrivare dalle parti della porta di Manninger. Al 18’ è il Siena a farsi vivo con un diagonale pericoloso di Flo che sibila vicino al palo. Ancora ospiti vicini al gol al 31’ quando Chiesa, in precario equilibrio, ha una palla d’oro a pochi metri da Buffon, ma non riesce a colpire. A spegnere gli ardori toscani ci pensa al 35’ Del Piero che su cross dalla destra di Zalayeta inventa uno spettacolare colpo di tacco che manda la palla in rete. Il vantaggio galvanizza i padroni di casa che sfiorano ripetutamente il raddoppio con Ibrahimovic e lo stesso Del Piero.
Ripresa che si apre con uno spunto di Zalayeta che guadagna un calcio d’angolo. Sul cross dalla bandierina si avventa Emerson che batte un Manninger non impeccabile. Il raddoppio taglia le gambe agli ospiti che spariscono dal campo. De Canio cerca di risollevare le sorti dei toscani inserendo Cozza al posto di D’Aversa, ma al 63’, sempre su azione di calcio d’angolo, Taddei trattiene Emerson. Per Collina è rigore. Sul dischetto va Del Piero che fissa il punteggio sul 3-0. A risultato acquisito i bianconeri tirano i remi in barca e concedono spazio al Siena, che prova ripetutamente a mettere a segno il gol della bandiera, ma oggi non è giornata.
Bottino pieno per i bianconeri, che ritornano alla vittoria dopo il pari di Messina ed allungano il classifica aspettando buone notizie dal derby che si gioca in serata. Per il Siena una sconfitta pesante e ingiusta nel punteggio, ma oggi contro una Juventus così determinata e contro un Del Piero in gran spolvero c’era poco da fare.


La Juve riparte: 3-0 al Siena nel segno di Alex Del Piero
Dom 27 Feb, 5:58 PM
Nel segno di Alex Del Piero. O meglio, nel tacco, di Alex Del Piero. Cosi' la Juve fa secco il Siena (3-0) e riprende la corsa verso lo scudetto in attesa del derby della Madonnina. Nel 3 che momentaneamente stacca i rossoneri c'e' molto del capitano bianconero. Protagonista assoluto con una doppietta (corroborata dalla marcatura di Emerson) che lo rilancia definitivamente. Il solito rigore nella ripresa, ma la rete che apre le marcature del Delle Alpi la consegnamo direttamente agli annali: colpo di tacco in corsa su assist di Zalayeta (modello Dortmund), splendido.
Se in testa bisogna aspettare il dopocena per avere un'idea piu' chiara, in zona Champions qualcosa si muove. Dietro la sorprendente Samp sbuca il Palermo, che liquida la pratica Roma con un 2-0 frutto delle giocate di Brienza e Toni. Senza Totti la squadra giallorossa soffre nel pantano del Barbera: Montella ha le polveri bagnate e per gli uomini di Del Neri il posto nell'Europa che conta si allontana sempre di piu'.
Tutt'altro discorso, invece, in casa palermitana: il sogno prende forma grazie alla solidita' di una squadra impostata in maniera praticamente perfetta dal bravo Guidolin. E Zamparini gongola.
Il Lecce supera il Messina (1-0) nonostante il fair play di Giacomazzi che rinuncia ad un rigore gia' concesso. Successo della Reggina (1-0) sul Chievo, pareggi in Cagliari-Atalanta (3-3) e Bologna-Livorno (0-0). Importante vittoria della Lazio, che liquida 2-0 il Parma nella sfida che sancisce l'uscita dalle zone pericolose della classifica della squadra di Papadopulo.
Siena: De Canio "Queste gare vanno giocate alla perfezione"
Dom 27 Feb, 6:02 PM
Gigi De Canio non è amareggiato per la sconfitta patita al Delle Alpi contro la Juve: "Queste partite, con questi grandi avversari, vanno giocate alla perfezione e senza sbagliare nulla, sperando in una loro giornata no" . Così non è stato, e il tecnico prosegue: "Noi siamo stati imprecisi, e non potevamo aspettarci una Juve rilassata dopo l`aggancio in vetta. Ora dobbiamo pensare al Brescia: questa è una gara da non sbagliare affatto"


 
Torna ai contenuti | Torna al menu